sabato 10 dicembre 2016

Civil War II - Quattro chiacchiere sull'anteprima


Sì, giudicare una storia formata da 10 episodi di 48 pagine l'una per un'anteprima di 12 pagine è esagerato.
Sì, sono anche io che ancora non mi sono abituato al modo di scrivere di tutti gli autori che si avvicinano al mondo dei supereroi.
Però no, non ci siamo.
Ho già parlato della piccola anteprima di Civil War II, molto velocemente, qui, ma sento il bisogno di parlarne un po' più attentamente (sapientino mode on).
Spero che sia colpa del traduttore, Fabio Gamberini, ma d'altra parte credo di sapere che alla fine non sia così. Perché davvero, non c'è una di queste 11 pagine che non mi abbia fatto ridere, per quell'atmosfera quasi ridicola che hanno tutti i dialoghi. La storia non sarebbe neanche male, davvero.

Di' ciaio a T'Challa.
Ehilà, t'challa!
Colonnello.

Via il casco, colonnello.
Sì, capitano,
T'Challa, girati.

Boh, sembra averli scritti un bambino. E mi dispiace anche dirlo. Ma c'è una differenza tra fare una storia "leggera", con personaggi che la prendono "alla leggera" e fare una storia che quasi ti fa ridere perché i dialoghi son ridicoli. In Civil War i dialoghi non erano talmente tanto sciocchi. E sembrava anche avere un minimo senso di esistere.
Spero di sbagliarmi, ecco. Spero che alla fine questo Civil War II non sia tutto così, anche a livello di trama. In fondo non so nemmeno se seguirlo o no. Perché ricordo di quello spoiler che si raccontava vari mesi fa riguardo un famosissimo personaggio. E già mi sembra 'na gran stupidaggine.





E comunque, visto che mi accorgo di esser strato troppo serio in questo post, annuncio che il si ricomincia con la marvel rebootta e diventa ufficialmente 'Azzi e Mazzi vari coi superpoteri (All-New Different New Marvel Post)!
Ma in stile Marvel appena mi stufa come titolo lo ricambio.