domenica 7 agosto 2016

Assassination Classroom: ovvero lettori prima che autori (con quasi tutti i riferimenti!)


Nel fumetto, citare altri fumetti, vecchi capolavori, musica, cinema o chissà che altro volete, è sempre stato d'interesse per i lettori, diciamocelo. I vari riferimenti qua e là facevano apprezzare (forse) più una determinata storia, che cercava, forse anche in modo forzato, di far respirare un aria del "passato", o comunque di ciò che cerca di citare.
Assassination Classroom è uno dei manga più conosciuti del momento, e forse uno di quelli che al giorno d'oggi possiamo definire più "moderno". Sì, ma cosa c'entrano le due cose?
Forse nulla, se non che il suo autore, Yusei Matsui, è, prima di tutto, un gran lettore, e forse anche un fan. Assassination Classroom, oltre ad avere una originale e fresca storia di per se, cerca a furia di prendere in giro il resto del mondo dei manga, non come obbiettivo principale (perché se fosse così il manga sarebbe una gran noia) ma come divertimento personale quasi, come un giochetto per i lettori.

Inserire qua e là riferimenti, verbali o disegnati, ad altri manga, così come altre opere musicali o letterarie in generale, sembra per l'autore essere un gioco, cercando di rendere la storia, anche nei suoi momenti di quella che può sembrare "troppa freschezza" -forse- più intensa.

Io, che al momento sto leggendo il manga, mi sto divertendo a cercarli tutti. E ora ve ne mostro molti! (ritagliando le precise vignette e ingrandendole. Quindi possono sembrare molto grandi e visibili come riferimenti, ma ad una lettura veloce è molto semplice non notarli).
Buona lettura! (ma vabbeh,anche se siete dislessici son tutte immagini..)



 Pokemon...
One Piece...

Naruto...

Doraemon (e c'è anche Topolino!)
E ancora One Piece!

L'attacco dei giganti...
E Dragonball!




E non solo! Oltre a questi riferimenti neanche troppo celati ad altri manga, si trovano riferimenti a canzoni, poeti, romanzi, altre case editrici, videogiochi...

Nelle copertine dei libri: Star Wars II, Anatomy of a Miracle, Peter Lindergh

Jirō Horikoshi (ingegnere aeronautico giapponese)

Jack Sparrow e Lara Croft

E Mario Bros!

Di certo non è la prima volta nella storia dei manga, basti pensare a Gintama, ma comunque rimane una cosa alquanto rara e interessante!
Ah, il primo volume di Assassination Classroom l'ho anche recensito qui.

L'analisi è finita, spero l'abbiate trovata interessante e vi abbia anche spinto un po' di più (da dietro, certamente) a leggere questo manga.
Alla prossima! (e ricordatevi di far parte della band dei best lettori, maledetti!)