domenica 27 novembre 2016

Thank You Spotify! (Aggiornamento musicale Novembre)


Che dire ragazzi, finalmente questa settimana mi son messo Spotify sul pc. Cioè, in realtà ce la registrazione l'avevo già fatta due anni fa, ma me ne ero quasi dimenticato. E poi ho fatto l'accesso dopo tutto questo tempo praticamente solo per partecipare ad uno di quei contest a cui non partecipo mai che siamo poveracci e nessuno ci ascolta, clicca questo link, accedi a spotify, metti un like alla canzone e segui la playlist e potrai vincere un mio album. Solo che l'ha fatto il mio cantante preferito, quindi non potevo dir di no.
Così, dopo un primo momento di vergogna accorgendomi che due anni fa ascoltavo solo Cremonini e un secondo momento folle di dai, proviamo a riascoltarlo mi ritrovo ancora adesso con Spotify acceso.
E quindi? Indi ecco che vi presento la nuova rubrica in cui mensilmente vi faccio sentire la nuova musica che ho scoperto, concentrandomi su vari album. Poi tocca a voi, eh! 

E ci metto pure il link di youtube per gli sfigati


Primo album, Stragelet di Grant-Lee Phillips solista (del suo gruppo ne parlai qui). Bellissimo, diverso dai grandissimi Grant-Lee Buffalo (la mia band preferita), più semplice, spensierato e meno tirato: un album rilassante e stupendo. Tutte le canzoni mi sono piaciute, ma una menzione speciale va a Soft Asylum, Chain Lightning e la bellissima Return To Love. Uno stile inconfondibile, che dopo più di 20 anni potrebbe diventare monotono e invece non lo è mai. Grandissimo.


Poi tocca a Franz Ferdinand, il primo disco dei, ma guarda un po', Franz Ferdinand. Frizzante, energetico, divertente. Io sono sempre convinto che il miglior lavoro dei Franz sia Tonight, la critica dice di no, ma vabbeh. Siamo sempre lì: meno maturo, a volte da la sensazione di improvvisato,a volte quasi di ridicolo. Però piace, perché i Franz rimangono loro. Rimangono uno dei migliori attualmente in circolazione, capaci di fare canzoni commerciali di 4 minuti mettendoci dentro anni e anni di musica. Ma di questo, nel dettaglio, prima o poi ne parlerò...


Infine infine infine, tocca a Disintegration dei The Cure. Perché sì, i The Cure li ho scoperti sempre grazie a Grant-Lee Phllips con la sua cover di Boys Don't Cry (e sì, preferivo la cover) e perché sì, Pictures Of You è una delle più belle canzoni mai fatte. E' un po' troppo impossibile parlarne a mente lucida. Sarà perché è un disco parecchio complesso, sarà che per ora l'ho sempre ascoltato studiando e scrivendo. Sarà che mi piace comunque.









Per questo mese credo sia fatta. Ma Spotify è qui a ricordarmi che c'è tanta roba che devo ancora ascoltare e scoprire. Ah, come non ringraziare chi ti trova materiale per scrivere sul blog.
Aggratis e con un po' di pubblicità, poi.
E voi? Cosa avete ascoltato di bello?



.
.
.

E VAFFANCULO A YOUTUBE CHE MI DOVEVA FAR ACCONTENTARE DELLE COVER, ORA L'ASSOLO DI LITTLE WING ME LO SENTO ORIGINALE.