sabato 9 settembre 2017

I Corti di Topolino: il meglio del meglio della stagione 2

Ciao a tutti e bentornati con le recensioni degli episodi di I Corti di Topolino, la recentissima serie di divertentissimi corti dedicati alla banda Disney, modernissimi anche se con certe atmosfere dei corti d'epoca. Oggi andiamo a trattare tutta la seconda stagione (un lesto click qui per la prima), andata in onda negli USA tra il 2014 e il 2015, col meglio del meglio di tutti i 19 episodi in una manciata di parole e immagini. E pure i video per vedervi gli episodi. Cosa volete di più? Che poi la divisioni in stagioni serve praticamente solo a me per poter fare questi post, visto che tra una e l'altra non cambia molto. Meglio così.
Che dire su questa seconda stagione? Parto con una premessa. La serie ha un unico scopo: far ridere. Non raccontare particolari storie, far evolvere i personaggi, portare la banda Disney in grandi avventure come col nuovo DuckTales, o porre domande sceme ai bambini tra strumentopoli che di misterioso non c'hanno nulla e ottudols vari [...] E fa ridere, è impossibile negarlo. Fossero tutte le produzioni Disney così e con questo tipo di umorismo, spesso molto spinto, la cosa non mi sarebbe piaciuta, ma la serie resta una cosa a se, quasi in disparte rispetto al resto del mondo Disney. Quindi, perfetto così. Detto questo (in sintesi: dopo che mi son parato tutto ciò che era parabile) questa stagione è in generale un pelo sotto la prima, pur avendo vari episodi in particolare che sono geniali e divertentissimi. Lo stile grafico, velocissimo e dinamico, continua a piacermi non poco. Partiamo con i migliori episodi, almeno secondo me:

Si comincia col quarto episodio, Samba-Calcio (O Futebol Classico)! In una bellissima ambientazione brasiliana, Topolino è in uno stadio per vedere una partita di calcio, ma un omone gli si mette davanti togliendo tutta la visuale. Nel giro di pochissimi minuti Topolino si ritrova, dopo aver cercato un nuovo posto, a giocare insieme ad una squadra e poco dopo fuori dallo stadio. Da qui una scena che ricorda tantissimo una parte del primo Kung Fu Panda, con Topolino, al solito, sempre vittorioso dopo mille sventure. E indovinate un po' chi appare come telecronista? Nientepopodimeno che José Carioca, il pappagallo brasiliano comparso per la prima volta in  Saludos Amigos (1942) e ricordato in Italia per... Ehm... Vabeh, saltiamo avanti.
Episodio 5, Alla salute! (Down the hatch) ha una trama che abbiamo visto tantissime volte, tra cartoni e fumetti. Topolino e Pippo, mentre stanno facendo visita alla Sala della Scienza, vengono colpiti da un raggio che rimpicciolisce i corpi e in questo modo finiscono.... dentro Paperino. Originale? Per niente. Ma non sta qui il punto, perché la serie si basa su storie realizzate sempre con lo stesso schema che puntano tutto sulle gag e su tante trovate slapstick. Su tutte, la scena con Topolino e Pippo che suonano il basso e la chitarra elettrica con le corde vocali di Paperino, portandolo poi a cantare a squarciagola un ritornello rock in mezzo a tan
ta gente, mi fa sempre morire dal ridere. Sorpresa finale davvero grandiosa: i due per fuggire dal corpo prendono una strana via che li porterà ad uscire fuori...Da un uovo!
Questa scena vale tutto l'episodio
Altri due episodi eccezionali sono stati quelli dedicati a Pippo. Il primo, Pippo e il primo amore (Goofy's First Love) comincia coi tre amici al bar. All'improvviso, al passaggio di una cameriera, arriva il colpo di fulmine. Atmosfere demenziali e tante gag con le lezioni per poter piacere ad una donna: ad un certo punto ero convinto di sentire un bel "ciao, lo conosci Pippo?". Al solito, gran colpo di scena finale e addirittura la comparsa di Zio Paperone!
Il secondo, Workin' Stiff, vede i due amici aiutare il povero Pippo che non si riesce a svegliare per un colloquio di lavoro. Come sempre la scena finale ribalta tutta la situazione ed è impossibile non riderci sopra!
Ultimo tra gli episodi che mi hanno colpito particolarmente, Un fiore per Minni. Topolino cerca disperatamente un fiore per la sua amata, ma la cosa sembra impossibile. Abbiamo così di seguito tantissime scene con le varie sventure, ed in una di esse (cattivissima!) vediamo Mickey contento di aver trovato un fiore, non sapendo di trovarsi ad un funerale. Ennesimo particolare per sottolineare come questa serie osi davvero tantissimo.
Ora un paio di velocissime menzioni speciali, piccoli particolari qua e la che meritano di essere citati. Prima di tutto, le atmosfere di Mickey Monkey, una delle cose più nonsense e cattive di sempre. Vedere l'episodio per crederci: una vera e propria cattivissima follia, con una scimmia che prende il posto di Topolino durante una gita in barca...E nessuno degli amici se ne accorge! 
Queste due non le commento neanche, perché non saprei come fare.
E infine questa finta comparsa di Della Duck.
E come non finire questo post scritto in tutta fretta se non con la carrellata delle facce e espressioni migliori che fa il topastro? Sì, è giunto il momento delle 50 sfumature di una testa di ratto, il brucia-stamp per eccellenza, utilissimo per reaction pics o per pacchetti di stickers su Telegram. Per ogni evenienza, in pratica. Fatene un buon uso. Noi come solito ci risentiamo prestissimo! (e ricordatevi di iscrivervi ai Comunellisti, al canale telegram e blablabla, dai, la sapete)